Image

Nella nostra filosofia, il restauro è prima di tutto un atto culturale. Perché restaurare un edificio antico non significa solo “ripararlo”: significa rispettare quei valori e quei vincoli che il passato ci ha consegnato, significa incidere su un bene in maniera compatibile con la sua storia e, quando necessario, significa prendere decisioni coraggiose che possano garantire un futuro a gioielli architettonici irripetibili. Ecco perché da sempre uniamo alla pratica tecnica e scientifica una rigorosa attenzione storica e teorica basata su una nuova concezione del restaurare, dove modernità e innovazione intervengono a difesa del passato. Con un’ulteriore scommessa: fare propri questi valori anche nella costruzione del nuovo, perché il nostro presente possa diventare l’antico delle prossime generazioni.
Una sfida culturale che in questi anni è stata fatta propria anche da tanti riconosciuti maestri della storia dell’arte e dell’architettura, critici e intellettuali che hanno voluto dare il loro contributo teorico all’opera di Dottor Group.

Siamo convinti che le loro riflessioni e le loro visioni contribuiranno ad allargare e riattualizzare il dibattito, importantissimo eppure troppo spesso dimenticato, sul tema del restaurare e del costruire oggi.

Pietro Dottor, presidente di Dottor Group

restaurare e costruire